La Regione è sottoposta a forti tagli dallo Stato.

Occorre difendere i servizi, ma anche fissare priorità rigorose: decidiamo insieme, con una attenta revisione, quali politiche sono prioritarie, quali no. Non aumentiamo le tasse, ma accompagniamo i diversi settori a individuare miglioramenti ed efficienza. E la politica e le istituzioni diano il primo esempio, riducendo ulteriormente il proprio costo e aumentando ancora la trasparenza verso i cittadini.

Meno tagli e tasse, più progetti di efficienza nella spesa pubblica. E sobrietà nelle istituzioni.