Giuseppe Boschini

 

Diplomato al Liceo Muratori, sono laureato in Scienze Politiche all’Università di Bologna; ho conseguito un Master in Management della formazione.

Durante gli anni dell’università sono stato presidente provinciale della FUCI; ho fatto esperienze di volontariato nel settore sociale, servizio civile per la Charitas e l’animatore giovanile in parrocchia.

Lavoro dal 1992 nella formazione, prima come dipendente, poi dal 1999 come libero professionista e dal 2001 come socio di una piccola impresa attiva nella consulenza in materia di lavoro, risorse umane, organizzazione aziendale, formazione e ricerca sociale. Ho avuto la possibilità di collaborare con numerose pubbliche amministrazioni in Emilia-Romagna e in tutto il paese, con alcune grandi imprese nazionali e con numerose aziende locali. Ho all’attivo diverse pubblicazioni in materia formativa e manageriale.

Ho proseguito questa esperienza professionale fino ad aprile 2012, quando sono divenuto Vicesindaco e assessore al bilancio, alla partecipazione e all’area vasta del Comune di Modena. Ho ricoperto questo incarico fino a giugno 2014, occupandomi tra l’altro di riduzione e revisione della spesa pubblica, fiscalità, investimenti, credito, società partecipate, associazioni tra comuni.

Attualmente ho ripreso la mia attività di lavoro, come dipendente di una società di formazione con sede a Bologna.

La mia esperienza politica nasce da un lungo periodo come semplice militante di base, dal 1994, sempre nelle forze politiche e nei movimenti del centrosinistra.

Dal 2006 sono stato responsabile cittadino della Margherita Democrazia e Libertà, impegnandomi attivamente nel percorso di nascita del Partito Democratico e divenendo nel febbraio 2008 primo segretario cittadino dello stesso. Questa esperienza, unita a quella da vicesindaco, mi ha consentito di incontrare e conoscere a fondo moltissimi mondi e realtà della città e della provincia, i problemi sociali e amministrativi
del nostro territorio.

Ho ricoperto il ruolo di segretario cittadino del Pd, sempre mantenendo contemporaneamente la mia attività lavorativa e professionale, fino a febbraio 2013.

Nel novembre 2014 sono stato eletto Consigliere Regionale dell’Emilia-Romagna con il Partito Democratico con 6.287 preferenze. Il mio compito in Regione è stato molto chiaro: cercare di non tradire questa fiducia. Trasformare questi voti in qualcosa di utile, in qualcosa che resti, che serva alle nostre comunità. Ho lavorato nelle Commissioni Bilancio e Affari Istituzionali; Salute e politiche sociali; Cultura, scuola, formazione, lavoro, sport per un totale di oltre 600 sedute. In Assemblea ho partecipato a più di 250 sedute. Inoltre sono stato Presidente della Commissione di inchiesta sui minori. Oltre che fondatore, sono stato membro dell’Assemblea regionale del Partito Democratico, di quella nazionale e della Direzione Provinciale.

Nel poco tempo libero, sono appassionato di musica classica, di storia antica e locale; leggo saggi di psicologia del lavoro, politica, letteratura, con una predilezione per quella francese e classica. Frequento un gruppo famiglie parrocchiale. Amo tutto lo sport, e in modo particolare il Modena, la Juventus, Johan Cruijff, la Ferrari, il ciclismo e il rugby. Me la cavo discretamente come giardiniere e falegname.

Parlo correntemente il francese, leggo ma parlo poco l’inglese e lo spagnolo.

Uso senza difficoltà tutti gli strumenti informatici, la rete, i social network.