Chi sono

48 anni, sposato con Elisa e padre di 4 figli: Matteo (20 anni), Giorgio (16),
Andrea (12) e Luca (7); da oltre 20 anni formatore e consulente nel settore delle
risorse umane.

Innanzitutto sono una persona normale, un marito, un genitore, un lavoratore, da sempre con una passione: quella di occuparmi, per quanto mi è possibile, della società in cui vivo.

In questa passione hanno sicuramente un grande peso la mia formazione cattolica, l’esempio ricevuto dai miei genitori, la preoccupazione di non lasciare ai miei figli una società peggiore.

Lavoro da 22 anni nel mondo della formazione, delle politiche del lavoro, della consulenza.

Il mio lavoro mi ha insegnato a vedere il valore delle persone: so che da chiunque
si può imparare, che ognuno ha qualcosa che può insegnare agli altri.

Mi sono avvicinato alla politica attiva nel 2006. Sono stato il primo segretario cittadino del PD nel 2008, per 5 anni, sempre continuando a mantenermi col mio lavoro.

Negli ultimi due anni sono stato vicesindaco del Comune di Modena con delega al Bilancio, alla Collaborazione tra comuni, alla Partecipazione.

Mi sono occupato di temi importanti, che rientrano tra le attuali competenze della Regione:

  • la programmazione dei fondi europei;
  • i servizi per l’impiego;
  • il sistema formativo;
  • lo sviluppo delle imprese;
  • la semplificazione delle procedure e dei livelli amministrativi;
  • la revisione della spesa pubblica;
  • il ruolo e la partecipazione dei cittadini nelle decisioni.

In sintesi, credo di essere una persona concreta, che ama capire e studiare, per risolvere i problemi. Forse per questo non amo troppo gli slogan e l'esibizione di sé: preferisco ascoltare, approfondire e fare.

Per approfondire leggi anche:

Biografia >>

Perché mi candido >>