PILLOLA INFORMATIVA #11: NON SI TOCCA LA PRIMA PARTE DELLA COSTITUZIONE.

(Nelle prime 10 “pillole” ho presentato i tratti generali della riforma, ora proseguo con post su ogni singolo punto).

Sentiamo spesso dire “I valori della Costituzione non si toccano!”. “Non si toccano i principi e i diritti per cui sono morti in nostri Padri”, etc.

E infatti la Riforma per cui saremo chiamati a votare in autunno NON TOCCA IN ALCUN MODO E IN NESSUN SUO ARTICOLO LA PRIMA PARTE DELLA NOSTRA COSTITUZIONE.
Quella, per capirci, che definisce i Principi fondamentali della Repubblica (i primi 12 articoli, i nostri valori, i nostri riferimenti di convivenza comuni).

Ma non sono nemmeno toccati tutti gli altri articoli della Prima Parte: quelli che riguardano i Diritti e Doveri dei cittadini, nei Rapporti civili, nei Rapporti etico-sociali, nei Rapporti economici, nei Rapporti politici.

Tutti assolutamente immodificati.

Quindi, sia chiaro, nella Riforma non c’è nessuna modifica, e quindi nessun presunto stravolgimento, degli elementi fondanti della nostra Repubblica, dei suoi valori originali, dei diritti e doveri fondamentali per la nostra convivenza.