Nominati i nuovi Direttori di Distretto dell’Azienda Usl di Modena

Da sinistra: Claudio Vagnini, Roberta Mazzoni, Francesca Novaco, Federica Ronchetti, Massimo Annicchirico, Maria Pia Biondi, Angelo Vezzosi

Le nomine riguardano i distretti di Modena, Carpi, Mirandola, Sassuolo e Vignola. Confermati gli attuali Direttori a Pavullo e Castelfranco Emilia. Nominato anche il Direttore delle attività socio sanitarie

Si completa con quattro donne e due uomini la squadra che guiderà l’Azienda Usl di Modena nei prossimi anni. Al termine dell’iter che prevede l’intesa nei Comitati di distretto, sono stati presentati oggi, martedì 1 marzo, il nuovo Direttore socio sanitario dell’Azienda USL di Modena e cinque nuovi Direttori di Distretto. In due casi, Federica Ronchetti per il Distretto di Sassuolo e Roberta Mazzoni per quello di Carpi, si tratta di un debutto in questo ruolo. Claudio Vagnini è stato designato alla guida del Distretto di Modena, Angelo Vezzosi a Mirandola e Maria Pia Biondia Vignola. Francesca Novaco è il nuovo Direttore delle attività socio sanitarie. Gli incarichi decorreranno dall’1 maggio 2016 per consentire il completamento delle attività in corso e il passaggio di consegne.  Confermati Andrea Spanò alla guida del distretto di Pavullo e Antonella Dallari a Castelfranco Emilia, i cui incarichi sono stati assegnati nel corso del 2015.

“Ad un anno dall’insediamento di questa Direzione, si completa l’assegnazione dei ruoli di maggiore responsabilità per l’Ausl di Modena. Grazie alla stretta collaborazione con i territori, rappresentati dalla Presidenza della Ctss e dai Sindaci della provincia, abbiamo selezionato un gruppo di professionisti che saprà saldamente sostenere i principi della Servizio Sanitario Pubblico: difesa dei più fragili, tutela e garanzia di risposta ai bisogni, centralità dell’individuo, governo dei percorsi e dell’integrazione fra sociale e sanitario. Un sentito ringraziamento da parte di tutta l’Ausl di Modena è rivolto al Dr. Mario Meschieri e al Dr. Massimo Marcon che saranno impegnati in nuovi incarichi di responsabilità in Azienda” afferma il Direttore Generale dell’Ausl di Modena Massimo Annicchiarico.

Cosa è un ‘Distretto sanitario’
Il Distretto sanitario è l’articolazione territoriale dell’Azienda Usl che garantisce l’erogazione dei cosiddetti Livelli essenziali di assistenza (Lea). Svolge un ruolo centrale per l’identificazione della domanda di salute espressa da diversi territori, e si fa garante dell’appropriatezza, qualità ed equità dei servizi offerti ai cittadini, anche attraverso il coordinamento e l’integrazione con l’offerta di cure ed assistenza presenti in ospedali, strutture private accreditate e servizi sociali dei Comuni. Il Distretto sanitario rappresenta il luogo dove si sviluppano la programmazione, la ricerca e la sperimentazione di modalità di lavoro tese all’integrazione tra i diversi servizi pubblici, in stretta collaborazione con Comuni, Associazioni e cittadini. I direttori di Distretto sono quindi i garanti, nei rispettivi territori, per la realizzazione degli obiettivi strategici aziendali. E, per ciascun ambito, rappresentano il Direttore Generale, curando i rapporti coi sindaci e promuovendo nuovi modelli organizzativi e assistenziali. Il Direttore di Distretto si pone, dunque, come interfaccia e interlocutore dei cittadini rispetto ai loro bisogni di salute e favorisce l’integrazione tra le strutture sanitarie e socio-sanitarie presenti sul territorio, l’accesso ai servizi e la continuità nell’assistenza.

I curricula 

Maria Pia Biondi, 58 anni, è specialista in Tisiologia e Malattie dell’apparato respiratorio e in Igiene e Medicina preventiva. È stata responsabile delle U.O. Assistenza Sanitaria di Base, Specialistica Ambulatoriale e Salute Anziani del Distretto di Pavullo. Dal 2000 diventa direttore del Distretto di Castelfranco Emilia e quindi, nel 2007, di quello di Pavullo. Da giugno 2014 è Presidente del Consiglio di Amministrazione dell’Ospedale di Sassuolo Spa. È componente del comitato direttivo CARD (Confederazione Associazioni Regionali di Distretto) Emilia-Romagna. Dirige il Distretto di Sassuolo dal novembre 2013.

Roberta Mazzoni, 49 anni, laurea in Sociologia e in Scienze Infermieristiche e Ostetriche, arriva dall’Azienda Usl della Romagna dove ricopre l’incarico di Direttore della Direzione Infermieristica e Tecnica – Cesena. Inizia il suo percorso professionale nel Servizio sanitario nazionale nel 1994, a Ravenna. Nel 2000 viene nominata Direttore del Dipartimento dell’assistenza Infermieristica e Responsabile dell’organizzazione e gestione sanitaria del “Giubileo 2000” per l’Azienda Ospedaliera San Camillo-Forlanini di Roma. Dal 2001 al 2008 è stata Responsabile Servizio Infermieristico e Tecnico dell’Azienda Usl di Cesena. Svolge attività di docenza in ambito universitario ed è autrice di numerose pubblicazioni scientifiche.

Francesca Novaco, 60 anni, è specialista in Igiene e Sanità Pubblica ed ha conseguito il master in Gestione dei servizi sanitari organizzato dalla Regione Emilia-Romagna. Assume il suo primo incarico come responsabile dell’Unità Operativa ‘Sistema Qualità’ dell’Azienda Usl di Modena nel 1997. Diventa quindi direttore dell’Agenzia formativa aziendale (Agefor). Dal 2007 le viene affidato l’incarico di direttore del Distretto di Castelfranco Emilia che lascia, nel 2010, per passare alla guida di quello di Sassuolo. Dal 2013 è alla guida del Distretto di Modena.

Federica Ronchetti, 46 anni, psicologa e psicoterapeuta, è coordinatore aziendale Unità operativa Centro Adolescenza e Prevenzione ed è responsabile dell’équipe di Neuropsichiatria infantile del distretto di Sassuolo. Dal 2006 lavora nel Distretto ceramico, suddividendo l’attività tra la Neuropsichiatria infantile e il Centro Adolescenti. Dal 2009 al 2013 è stata referente aziendale per la formazione continua in psicologia clinica, dal 2012 al 2014 è stata coordinatore del gruppo Area Sud sui disturbi del comportamento alimentare. Il suo interesse clinico riguarda principalmente il disagio adolescenziale. Su questo tema ha svolto attività di docenza ed è autrice di pubblicazioni scientifiche.

Claudio Vagnini, 59 anni, è specialista in Igiene e Sanità Pubblica. Ha lavorato a Suzzara fino al 1989 per passare poi a Mantova, Castelnuovo nei Monti e Reggio Emilia come aiuto primario del servizio di Igiene e Sanità pubblica. Nel 1997 è nominato responsabile del CUP di Modena. Sino al 2002 ricopre l’incarico di direttore del Distretto di Pavullo e poi, nello stesso ruolo, a Vignola. Dal 2007 è direttore del Distretto di Carpi. Da maggio 2012, in seguito al sisma che ha colpito l’area Nord della provincia di Modena, ha coordinato il lavoro di ripristino delle attività sanitarie nell’area del distretto di Carpi.

Angelo Vezzosi, 54 anni, è specialista in Igiene e Medicina preventiva. Ha ricoperto l’incarico di direttore di Distretto a Rovigo e in Polesine tra il 1997 e il 2003. Ha partecipato a un progetto biennale europeo, in collaborazione con Francia e Svezia, che ha approfondito l’ottimizzazione del processo di integrazione tra assistenza ospedaliera e cure primarie. E’ coordinatore aziendale dei Comitati per la Medicina Generale, Pediatria di Libera Scelta e Specialisti Ambulatoriali. È alla guida del Distretto di Vignola dal 2003.