Difesa ambientale, appalti ‘verdi’ e mobilità sostenibile

Dal 2 febbraio in vigore il nuovo Collegato ambientale: multe per abbandono di rifiuti anche piccolissimi

downloadTra le misure adottate, la sanzione da 30 a 150 euro per abbandono di rifiuti di piccolissime dimensione (scontrini, fazzoletti di carta e gomme da masticare) sul suolo, nelle acque, nelle caditoie e negli scarichi. La sanzione raddoppia per mozziconi di prodotti da fumo. È un affievolimento sanzionatorio rispetto al generale divieto di abbandono di rifiuti già previsto dall’articolo 255 del ‘Codice ambientale’.

Tra le numerose altre disposizioni si ricordano:

  • le regole che rendono obbligatorio il ricorso ai cosiddetti ‘appalti verdi’ (Gpp-Green public procurement) di beni e servizi capaci di specifiche prestazioni ambientali previste da appositi decreti molti dei quali già emanati e altri in procinto di esserlo, mercato che vale 50 miliardi di euro;
  • nell’affidamento di un appalto si aggiunge il possesso del marchio Ecolabel in misura pari o superiore al 30% del valore delle forniture o prestazioni oggetto del contratto;
  • 35 miliardi di euro per il programma sperimentale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro. Sono anche individuate misure per favorire l’istituzione delle scuole del mobility manager che avrà il compito di organizzare e coordinare gli spostamenti casa-scuola-casa del personale scolastico e degli alunni. Saranno incentivate iniziative degli enti locali su mobilità sostenibile
  • proroga al 31 dicembre 2016 del termine (scaduto il 31 dicembre 2008) entro il quale le Regioni devono redigere il Piano di tutela delle acque in base al decreto legislativo 152/2006;
  • i contratti di fiume concorrono alla definizione e all’attuazione della pianificazione e tutela delle risorse idriche, unitamente alla salvaguardia del rischio idraulico;
  • se il sindaco non ravvisa criticità, le acque reflue di vegetazione dei frantoi oleari sono assimilate alle acque reflue domestiche per scarico in pubblica fognatura.

Cliccate qui per maggiori informazioni:

http://www.camera.it/leg17/522?tema=collegato_ambientale