Oggi riparte ufficialmente l’attività in Regione dopo la pausa natalizia

Con l’Assemblea odierna riparte ufficialmente l’attività della Regione dopo la pausa natalizia. Intendiamoci, non è che siamo stati con le mani in mano fino ad ora; le attività si sono succedute prima di Natale, tra Natale e Capodanno e anche nei primissimi giorni di Gennaio. Le Commissioni assembleari, gli incontri e il normale lavoro di preparazione e studio degli atti non si è mai interrotto per alcun consigliere, così come -almeno a mio avviso- non deve avere interruzioni il contatto con il territorio e con le comunità.

Oggi riparte il lavoro dell’Assemblea e la seduta è prevalentemente dedicata alla discussione e votazione degli atti di indirizzo. Linee guida cioè che i gruppi assembleari o anche i singoli consiglieri possono proporre all’attenzione dell’aula e che sostanziano precise linee politiche per la Giunta e per il Presidente Bonaccini.

Questo l’elenco dei lavori:

1124 Risoluzione per impegnare la Giunta a promuovere, anche con il coinvolgimento del CAL, un programma di interventi per favorire la partecipazione attiva dei cittadini a progetti di interesse pubblico o generale.

1375 Risoluzione per impegnare la Giunta a predisporre, sotto la supervisione ed il controllo della Regione Emilia-Romagna, uno studio ed un monitoraggio indipendenti sullo stato dell’impianto e della discarica Tre Monti di Imola che interessi anche l’area circostante e le acque sotterranee, predisponendo inoltre una valutazione di impatto sanitario.

1516 Risoluzione per impegnare la Giunta, sulla base della L.R. 16 del 2015, a disporre l’immediata revoca del progetto di ampliamento della discarica “Tre Monti” di Imola e ad approntare un piano di monitoraggio e controllo relativo al livello di inquinamento di tutte le matrici ambientali.

1105 Risoluzione per impegnare la Giunta a prevedere, nell’Assestamento di Bilancio 2015/2017, le risorse necessarie per finanziarie l’esenzione dalla compartecipazione alla spesa sanitaria per i cittadini affetti da Sclerosi sistemica, in attesa che questa patologia venga inserita nell’elenco ministeriale delle malattie rare.

1268 Risoluzione per impegnare la Giunta ad istituire un apposito capitolo di bilancio al fine di compensare i mancati finanziamenti nazionali riguardanti le spese per l’assistenza domiciliare per i malati di Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA), attivandosi inoltre presso il Governo onde ripristinare gli stanziamenti del Fondo Nazionale per la non autosufficienza.

1631 Risoluzione per impegnare la Giunta a rimettere la quota residua per l’anno 2013 e l’intera quota dovuta per il 2014 alle Istituzioni Sanitarie operanti a favore di soggetti colpiti da disabilità gravissime ed in particolare alle AUSL che hanno aderito al percorso regionale per i cittadini colpiti da Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA).

1632 Risoluzione per impegnare la Giunta a sollecitare la revisione dell’elenco delle malattie rare a livello statale al fine di inserire la sclerosi sistemica in quello regionale, a garantire tutte le azioni in essere per il sostegno economico all’assistenza domiciliare per le persone colpite da SLA, evitando inoltre difformità, sul territorio regionale, nelle modalità di trattamento dei pazienti.

311 Risoluzione per chiedere alla Giunta di rivedere la valutazione d’impatto ambientale favorevole al progetto per la realizzazione dell’impianto di recupero rifiuti a Conselice (RA).

1511 Risoluzione per impegnare la Giunta a riaprire la procedura tecnica di VIA e riesaminare il progetto dell’impianto di trattamento di rifiuti speciali per la produzione di Matrix sito a Conselice (RA), in relazione alle criticità emerse a seguito di eventi alluvionali, svolgendo inoltre controlli periodici e garantendo la salute della popolazione.

1517 Risoluzione per impegnare la Giunta a favorire iniziative di controllo su rispetto prescrizioni, monitoraggi aggiuntivi, miglioramento viabilità e sicurezza idrogeologica riguardo ad insediamento produttivo in territorio del Comune di Conselice (RA) denominato O.D.A. (Officina dell’Ambiente). RISOLUZIONE ALLA QUALE HO ADERITO ANCHE IO

867 Risoluzione per impegnare la Giunta a porre in essere azioni volte a riconfermare il finanziamento dei progetti di rilancio dei centri storici attraverso interventi integrati, sostenere il commercio di vicinato, incentivare il riuso degli spazi sfitti, riconoscendo inoltre agevolazioni fiscali ed esenzioni tributarie ai soggetti interessati.

1377 Risoluzione per impegnare la Giunta ad attivarsi al fine di porre in essere iniziative volte a riportare la potestà di regolamentazione del settore del commercio alle Regioni, di promuovere azioni volte a predisporre misure condivise per arginare le criticità esistenti e favorire il commercio di prossimità e la rinascita delle botteghe nei centri storici, tutelando inoltre i lavoratori specialmente se operanti nelle catene della grande distribuzione.

15410005018_56655b5110_o901 Risoluzione per impegnare la Giunta a farsi portavoce presso il Governo della proposta di determinare le fasce di reddito per il calcolo del ticket sanitario in base al reddito pro-capite e su tale parametro rivedere gli scaglioni di reddito e i relativi ticket. RISOLUZIONE ALLA QUALE HO ADERITO ANCHE IO

1773 Risoluzione per impegnare la Giunta ad operare una valutazione, ai fini della compartecipazione alle spese sanitarie, sul reddito complessivo del nucleo familiare fiscale e anche sull’ISEE.

1537 Risoluzione per impegnare la Giunta ad assumere e diffondere una propria posizione di difesa delle produzioni di carni rosse e lavorate in Emilia-Romagna, contrastare informazioni generalizzate ed allarmistiche, promuovere l’uso equilibrato di tali prodotti nelle mense, informando inoltre circa il rischio connesso alla liberalizzazione del commercio di prodotti più pericolosi per la salute di quelli europei.

1629 Risoluzione per impegnare la Giunta, anche tramite il coinvolgimento dei produttori, delle loro organizzazioni e dei Consorzi di tutela, a utilizzare al meglio le eccellenze agroalimentari regionali tra le quali i salumi e le carni rosse, intensificando anche l’educazione alimentare in ambito scolastico, tutelando inoltre i prodotti DOP, DOC e IGP. RISOLUZIONE ALLA QUALE HO ADERITO ANCHE IO

1251 Risoluzione per impegnare la Giunta regionale a ridurre, a favore delle Aziende pubbliche di servizi alla persona, l’aliquota IRAP in misura pari a quella prevista per le cooperative sociali o, in alternativa, a prevedere l’esenzione totale da tale forma di imposizione.

 

index1662 Risoluzione per impegnare la Giunta a porre in essere azioni volte a contrastare l’assunzione, da parte dell’Unione Europea, di decisioni che consentano la denominazione di “Lambrusco” a vini non prodotti nei territori tradizionalmente dedicati a tale coltura e tutelati da DOP e IGP. A QUESTA RISOLUZIONE SI ABBINERA’ L’ANALOGA RISOLUZIONE 1741 ALLA QUALE HO ADERITO ANCHE IO

1229 Risoluzione per sostenere l’iniziativa a tutela dei lavoratori intrapresa dalla FIOM comprendente un referendum abrogativo di alcuni aspetti contenuti nel JOBS ACT per impedire il demansionamento e il controllo a distanza dei lavoratori e affinché venga reinserito il diritto di reintegro in caso di licenziamento ingiustificato.

905 Risoluzione per impegnare la Giunta, anche in relazione all’Expo 2015, a fare propri gli impegni indicati nella “Carta di Milano” adottando norme circa la redistribuzione del cibo in eccesso ai non abbienti, rafforzare la legislazione a tutela del suolo agricolo, a promuovere il tema della nutrizione e la cultura della alimentazione sana e sostenibile nelle scuole, valorizzando la biodiversità e aumentando le risorse destinate alla ricerca ed al contrasto del cambiamento climatico. RISOLUZIONE ALLA QUALE HO ADERITO ANCHE IO

Politica allo stato puro quindi. La migliore politica che si coniuga ad un’attenta e puntuale azione amministrativa e di governo del territorio. Le posizioni politiche sono molteplici, spesso diametralmente opposte le une dalle altre e gli argomenti sono di estrema importanza: si parlerà infatti di salute, welfare, ambiente, attività produttive, tutela delle eccellenze agro-alimentari del nostro territorio e molto altro. Mi rendo conto che formarsi un’idea del dibattito molto articolato e approfondito basandosi solo sui titoli delle risoluzioni sia un esercizio molto limitante e potenzialmente fuorviante, ma si può approfondire facilmente ogni singolo argomento collegandosi alle varie banche dati pubbliche della Regione Emilia Romagna. Analogamente, l’adesione o la non adesione ad una risoluzione non è sinonimo di adesione o contrarietà nei confronti dei singoli temi. La politica non è azione meccanicistica pura e semplice come vorrebbero certi populismi o demagogismi, ma studio, confronto e grande senso di reponsabilità verso la nostra terra e la nostra gente.